Come spiare WhatsApp di un’altra persona: tutte le tecniche

spiare whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Vuoi sapere come spiare WhatsApp a distanza, magari senza installare programmi? Oppure, conosci solo un numero e vuoi sapere di più su di una persona? Sei nel posto giusto!

Le chat sono parte integrante della nostra vita. Infatti, statistiche affermano che oltre il 90% di tutte le nostre azioni e di tutto ciò che ci interessa lascia la sua impronta sui social.

Di conseguenza, riuscire a mettere le mani su questo traffico diventa una mossa importante, soprattutto quando si è alla ricerca di informazioni. Tale ricerca può essere legata a diverse situazioni: un figlio troppo scapestrato, un partner dalla condotta strana oppure un competitor troppo brillante.

Tra le tante, una della piattaforme più utilizzate per il servizio di chat è WhatsApp. Quindi, mi sono messo alla ricerca di metodi più efficaci per accedere alla chat di questo social.

Infatti, nell’articolo che stai per leggere, troverai tutte le tecniche più valide per spiare WhatsApp, qualunque sia la tua situazione o motivazione.

Come spiare WhatsApp con codice QR

Il primo metodo che prendiamo in esame all’interno di questo articolo è relativo a come spiare WhatsApp con codice QR. Tale tecnica è molto semplice da mettere in pratica.

Per giungere al tuo scopo ti basterà servirti di uno dei mezzi messi a disposizione dalla piattaforma stessa. Seguendo le istruzioni che ti lascio di seguito, sarai in grado di avere sotto controllo tutte le chat di un account, comodamente da casa tua.

Quello di cui avrai bisogno sarà uno tuo dispositivo (laptop, tablet o anche il fisso) dal quale recarti alla pagina di WhatsApp Web (che trovi cliccando qui). Dopodiché, dovrai fare in modo di avere a tua disposizione il telefono che intendi avere sotto controllo.

Per riuscirci, ti basterà chiedere il cellullare ed inscenare una semplice telefonata o una ricerca sul web. Una volta con il telefono in mano ti basterà andare su WhatsApp e muoverti in questo modo:

  • Fai tap in alto a destra sul simbolo dei tre puntini in verticale;
  • Seleziona “Dispositivi collegati“;
  • Fai tap su “COLLEGA UN DISPOSITIVO”;
  • Vai su “OK”;
  • Inquadra con lo smartphone il codice QR della pagina di WhatsApp Web;
  • Riempi i campo “Resta connesso”.

A questo punto puoi accedere a tutte le conversazioni per quell’account come dal telefono e potrai quindi monitorare tutto ciò che succede. Potrai visualizzare sia le chat passate che quelle attuali in tempo reale.

come spiare whatsapp con codice qr

Tuttavia, se il proprietario del telefono, ha attivo il riconoscimento biometrico, non potrai attivare WhatsApp Web. Un altro rischio sta nel fatto che, la piattaforma potrebbe inviare una notifica per ogni accesso avvenuto da un altro dispositivo.

Quindi, per quanto efficiente, tale tecnica non è applicabile al 100% dei casi.

Spiare WhatsApp di un’altra persona con le app spia

Un’altra soluzione molto valida per spiare WhatsApp senza essere scoperti è quella di avvalersi delle app spia. Si tratta di applicazioni che una volta installate su un cellullare ti permettono di visionare tutti i movimenti che avvengono all’interno di esso.

Sul mercato se ne trovano parecchie, ma stringendo il cerchio, si intuisce che ci sono delle eccellenze che spiccano per praticità ed efficienza.

La prima è di certo mSpy (qui trovi il sito ufficiale). Si tratta di uno strumento molto valido che ti permette di avere completamente sotto controllo il telefono di un’altra persona.

spiare whatsapp conoscendo il numero

Ciò riguarda sia il traffico tradizionale (sms e chiamate) in entrata che in uscita, sia la completa messaggistica che avviene all’interno delle chat relative ai social network: tutto sarà visionabile senza problemi. Di conseguenza, è possibile spiare WhatsApp senza difficoltà.

Lo stesso vale per i contenuti multimediali (video e foto), le applicazioni scaricate (anche le dating app) e la posizione (grazie alla geolocalizzazione). Se vuoi farti un’idea più pratica del suo funzionamento, dai un’occhiata alla demo, la trovi cliccando qui.

Per iniziare ad utilizzarla, non hai altro da fare che creare un tuo account (puoi farlo da qui) e scaricare l’applicazione sul telefono che desideri avere sotto controllo. Tale operazione ti ruberà solo pochi secondi.

Come per la tecnica precedente, puoi inscenare una falsa chiamata o una finta ricerca di informazioni in rete con il telefono della persona che desideri tenere sotto controllo. Tuttavia, il modo più efficiente per raggiungere il tuo scopo è regalare un cellullare con l’app già installata in precedenza.

Dopodiché, mSpy diverrà completamente invisibile ed il possessore del telefono non saprà mai di essere sotto controllo.

Un’altra app spia molto valida per spiare i messaggi di WhatsApp senza farlo sapere, è Flexispy (qui trovi il sito ufficiale). Anch’essa come la precedente è una delle migliori sul mercato e ti permette di avere sotto controllo tutto ciò che avviene all’interno di uno smartphone o computer.

Vien da sé che spiare WhatsApp sarà un gioco da ragazzi.

come spiare whatsapp

Ovviamente, oltre alle chat di WhatsApp ed ai contenuti multimediali ad esse connessi, avrai a portata di mano tutte le foto scattate e ricevute, registrare le telefonate ed all’occorrenza, utilizzare il dispositivo stesso come un microfono ambientale.

Per alcuni modelli di telefono esiste la possibilità di installare un keylogger, che premette di registrare tutti i tasti digitati. Di conseguenza, potrai recuperare oltre alle chat anche password ed sms brevi. Dai un’occhiata a tutte le sue funzioni cliccando qui.

Per utilizzare tale applicazione, dovrai installarla sul telefono che di cui desideri spiare WhatsApp. Se lo desideri, al sito ufficiale (lo trovi qui) hai la possibilità di acquistare prodotti sui quali è già presente Flexispy e regalarli alla persona da controllare.

Esistono diverse modalità di abbonamento. Ovviamente, con l’incremento dei costi aumentano anche le funzioni a tua disposizione. Tuttavia, non si parla mai di cifre esagerate.

Per essere certo che tutto vada per il meglio, esiste anche la possibilità di controllare se il dispositivo che desideri controllare rientri in quelli compatibili con Flexispy. Scopri adesso tutti i dettagli cliccando qui.

Come spiare WhatsApp con l’ingegneria sociale

In questo articolo su come spiare il WhatsApp di un’altra persona non potevamo fare a meno di parlare anche dell’ingegneria sociale.

Con tale termine si intende una tecnica che ti permette di ottenere informazioni personali (anche delle password) grazie alla collaborazione stessa del proprietario del telefono.

Per portare a termine la tua missione ti basterà prima di tutto avere la fiducia del tuo bersaglio (ovvero essere abbastanza vicino alla persona da potergli chiedere per un secondo il telefono senza destare alcun sospetto).

Una volta che avrai il telefono tra le mani, ti basterà allontanarti per un attimo ed accedere a WhatsApp e recuperare quante più informazioni possibili. Ovviamente, nulla ti vieta di utilizzare tale momento per installare una delle app spia sopracitate.

Spiare Whatsapp tramite WiFi

Un ultimo metodo da prendere in considerazione quando si desidera spiare WhatsApp senza essere scoperti, consiste nello “Sniffing“.

Nello specifico si tratta di una tecnica che ti permette di analizzare tutti i dati presenti all’interno di una rete wi-fi. Tale opportunità è molto spessa utilizzata da pirati informatici, di conseguenza risulta essere molto valida, ma più difficile da mettere in pratica rispetto alle precedenti.

Grazie a questa tecnica, potrai spiare molti dati dei dispositivi che sono collegati ad una determinata wifi.

Per raggiungere il tuo scopo dovrai installare un programma che ti aiuti, ovvero un sniffer. Sul mercato ne esistono diversi.

Uno dei migliori è Wireshark, valido sia per Mac che per Windows, è dotato di un’interfaccia grafica molto intuitiva, che va a bilanciare un meccanismo un po’ ostico per chi non è un esperto. In ogni caso, il suo utilizzo è completamente gratuito, ed in rete esistono diversi tutorial molto esaustivi.

Tuttavia, bisogna aggiungere che, con l’avanzare della sicurezza digitale, nello specifico della crittografia end-to-end, riuscire a “sniffare” intere conversazioni diventa sempre più complicato.

Domande frequenti e risposte

Utilizziamo la coda di quest’articolo per riassumere tutte le informazioni più importanti ed aggiungerne altre, in modo da offrirti un quadro completo della situazione. Inoltre, desidero ricordarti che spiare WhatsApp, Messenger, Instagram o comunque i contenuti di uno smartphone è un reato punibile dalla legge.

L’articolo che hai letto è redatto solo a scopo puramente informativo e l’autore non si assume nessuna responsabilità circa l’uso illecito delle indicazioni e delle nozioni contenute in questa pagina.

👉 È possibile spiare WhatsApp senza il telefono della vittima?

Esistono due metodi per spiare WhatsApp senza il telefono della vittima, ma entrambi non sono semplici da mettere in pratica ed il loro successo non è garantito. Uno è lo Sniffing (analizzare tutti i dati presenti all’interno di una rete wi-fi tramite programmi appositi). È molto utilizzato dagli hacker, ma la sicurezza informatica crescente ne sta diminuendo di molto l’efficienza. Il secondo è il furto di identità: clonare il MAC address (un codice univoco di 12 cifre presente per ogni dispositivo) del telefono da cui si vuole spiare WhatsApp inserirlo nel proprio dispositivo per poi scaricare WhatsApp ed accedere con il numero che si desidera controllare. Tale metodo risulta essere lungo e complesso, quindi difficile da attuare, in quanto c’è bisogno anche di ricevere un codice tramite sms dal telefono della vittima.

👉 Come spiare WhatsApp senza essere scoperti?

Il metodo migliore per spiare WhatsApp senza essere scoperti è quello di avvalersi di una delle tante app spia sul mercato. Le migliori due sono mSpy (clicca qui per iniziare ad utilizzarla) e Flexispy (la trovi a questo link).

👉 Come spiare WhatsApp solo con il numero di telefono?

Se invece si possiede solo il numero di telefono, le informazioni che si possono recuperare sono limitate ma non nulle. La prima cosa che si può tenere sotto controllo è l’ultimo accesso (sempre che il contatto non sia abbia la privacy attivata). Inoltre, la foto profilo e lo stato possono offrire ulteriori informazioni.

5/5 - (3 votes)